Segui

Le devastanti distorsioni, operate dalla mano pubblica, che hanno portato alla costruzione del modello patologico degli spostamenti

L’attuale modello di mobilità, incentrato sul mezzo privato di massa, è veramente il risultato della libera scelta degli utenti?

blogvivinstrada.wordpress.com/

@Karellen ti rispondo io: emigrato in Belgio dove il trasporto pubblico funziona ormai uso la macchina tre volte l'anno, e devo staccare ogni volta la batteria perché sennò all'utilizzo successivo la trovo scarica.

Accedi per partecipare alla conversazione
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it