le vernici indelebili

sono quelle con cui il profitto distrugge l’ambiente. Tra queste spiccano da decenni le 300 fuoriuscite annue di petrolio e “gas flaring” che hanno distrutto il Delta del Niger e le sue popolazioni a favore dei profitti degli azionisti Shell ed ENI. A chi è prodigo di indignazione per la vernice sulla facciata di un edificio dedichiamo con sommessa fermezza queste immagini. transform-italia.it/

"Non si può lottare per instaurare la libertà perché non appena la lotta si arresta la libertà scompare. Si potrebbe dire che non è mai esistito uno stato di libertà, in quanto non viene mai raggiunto, perché la libertà esiste soltanto nel percorso per raggiungerla e può essere sperimentata solo nell’opposizione al dominio.Tomás Ibáñez

“A volte ho la sensazione di essere solo al mondo. Altre volte ne sono sicuro.”
Charles Bukowski

Letalità dell'automobilismo e delle deficienze nei piani urbani del traffico per pedoni e ciclisti in base ai km percorsi a testa all'anno - Partnership for Active Travel and Health

"Il mio ottimismo si fonda sulla certezza che questa civiltà crollerà.
Il mio pessimismo su tutto ciò che essa farà per trascinarci nella sua caduta."
Guy Debord

"Le persone migliori possiedono sensibilità per la bellezza, il coraggio di rischiare, il rigore di dire la verità, la capacità di sacrificio.
Ironia della sorte, le loro virtù le rendono vulnerabili; sono spesso ferite, talvolta distrutte."
Ernest Hemingway“

Welcome to r/fuckcars! This subreddit is dedicated to discussion about the harmful effects that car dominance has on community, environment, safety, and public health. We aspire towards more sustainable and effective alternatives, including improved pedestrian and mass transit infrastructure.

it.reddit.com/r/fuckcars/

Alcuni estratti dell'Introduzione di Capitalism in the Anthropocene, l’ultimo libro di John Bellamy Foster pubblicato a fine agosto. Uno studio esaustivo che dimostra come il sistema globalizzato di accumulazione del capitale ha creato un'emergenza planetaria che minaccia le generazioni presenti e future, mettendo in discussione la continuazione della civiltà e la stessa sopravvivenza dell'umanità.

antropocene.org/index.php?opti

sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it