Mostra di più

Divieto di soggiorno: trovare una stanza a Bologna è diventato praticamente impossibile

Condizioni abitative inaccettabili, affitti esorbitanti, discriminazioni razziste: la ricerca di un alloggio per gli studenti fuori sede a Bologna somiglia sempre di più a una lotteria impazzita.

thesubmarine.it/2022/11/10/div

Karellen condiviso

ho appena postato questo:

Mastodon come alternativa a Twitter;
Mastodon non è Twitter, è antivirale per costruzione;
La sfida principale di ogni community.

blog.quintarelli.it/2022/11/ma

Karellen condiviso

Ho guardato, osservato e ascoltato, fin dal mio arrivo su #mastodon. Ho trovato tanta disponibilità, gentilezza e voglia di aiutare.

Ho usato tutti questi consigli e informazioni per una guida a chi arriva per la prima volta qui dentro, per orientarsi e iniziare a godersi davvero questo spazio.

La trovate qui 👉🏻 italian.tech/2022/11/10/news/c

Profughi e migranti: una vergogna senza fine

Quello che si è visto, e si continua a vedere, in questi giorni a proposito di profughi e migranti salvati da probabili naufragi è inconcepibile. Uno spettacolo indegno anche nel balletto dei controlli medici dove si è arrivati al ridicolo concedendo una “disumana selezione sanitaria” per lasciar sbarcare le persone in condizioni peggiori. >

mentinfuga.com/profughi-e-migr

Karellen condiviso

Scopro da @valigiablu che il team di Twitter per i diritti umani è stato licenziato in tronco con l'arrivo del muschio al comando. Mi indigno ma non mi sorprendo.

valigiablu.it/twitter-musk-lib

Welcome to r/fuckcars! This subreddit is dedicated to discussion about the harmful effects that car dominance has on community, environment, safety, and public health. We aspire towards more sustainable and effective alternatives, including improved pedestrian and mass transit infrastructure.

it.reddit.com/r/fuckcars/

Karellen condiviso

Sociale.network, come tutte le community mastodon, non è un luogo senza regole, ma un luogo in cui ogni gruppo di persone aderisce a un patto sociale (policy) con principi e regole di convivenza civile condivise, che vengono fatte rispettare più che altrove. Se siete venuti qui per fare un monologo con contenuti sessisti ed estranei alla nostra conversazione, per il rispetto che devo all'intera comunità che vuole parlare d'altro, devo dirvi che siete venuti nel posto sbagliato.

Karellen condiviso

Per chiedervi se sociale.network è un posto adatto a ciò che volete dire, chiedetevi se avete qualcosa di appropriato da dire, attingendo al vostro senso di empatia, rispetto e buona educazione, entrando nel salotto di in una casa lasciata con la porta aperta, dove un gruppo di persone ha intrapreso sin dal 2020 una conversazione su come salvare vite umane e la vita del pianeta ribellandosi con azioni nonviolente che non delegano il cambiamento sociale ai poteri politici e militari.

Mostra thread

How Degrowth Can Save The World

Capitalism is based on the cancerous logic of perpetual expansion, devastating the living world. In the face of ecological breakdown, we need to restore the balance. We need to end the artificial divide between society, economy, and nature. We need degrowth.

yewtu.be/watch?v=oQrI2GBvn5Q

Memoria delle foreste

Da dove viene il legno?

Senza memoria, siamo più vulnerabili alle idee sbagliate. Ad esempio, per quanto riguarda lo sfruttamento del legno, oggetto di questa puntata, l'interventismo è diventato così radicato che si sente dire qua e là che senza l'Uomo gli alberi non sarebbero in grado di rinnovarsi, o che la foresta non avrebbe alcuna possibilità di adattarsi al cambiamento climatico.

antropocene.org/index.php?opti

Argentina: mapuche ancora sotto attacco

Questo comunicato del Movimento delle Donne e Diversità Indigene per il Buen Vivir ci è stato girato dalle compagne della Federación Libertaria Argentina – IFA, che sono impegnate in questi giorni in iniziative di protesta e di solidarietà a favore delle lotte delle donne e del popolo Mapuche in difesa delle loro terre e del loro stile di vita. .

pipistrelle.noblogs.org/post/2

Karellen condiviso

*La regina e il Commonwealth: un’eredità di dominazione e oppressione imperialista*

Alcune delle più grottesche distorsioni storiche e delle bugie messe in giro dopo la morte della Regina Elisabetta II riguardano la sua presunta cura e compassione per i cittadini del Commonwealth.

Tali affermazioni sono state accompagnate da filmati delle sue numerose visite in Africa, nell’India, nel Pakistan e, più occasionalmente, in Canada e in Australia, distribuendo strette di mano e saluti alle folle acclamanti e incontrando vari e grandi e bravi capi di Stato.

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

Occupazioni di terreni

Per rilanciare le suggestioni e le discussioni suscitate dall’articolo Terra e libertade, pubblicato qualche tempo fa, pubblichiamo oggi la notizia di un’azione molto significativa avvenuta in Francia pochi giorni fa. Si tratta di un esproprio ai danni di un miliardario affarista in campo vinicolo.

pipistrelle.noblogs.org/post/2

Alcuni estratti dell'Introduzione di Capitalism in the Anthropocene, l’ultimo libro di John Bellamy Foster pubblicato a fine agosto. Uno studio esaustivo che dimostra come il sistema globalizzato di accumulazione del capitale ha creato un'emergenza planetaria che minaccia le generazioni presenti e future, mettendo in discussione la continuazione della civiltà e la stessa sopravvivenza dell'umanità.

antropocene.org/index.php?opti

Karellen condiviso

Quando avete finito di sentire le scemenze di Salvini che vuole mettersi la centrale nucleare in casa, guardatevi questo interessante documentario per farvi un'idea che sia vostra, e non quella dei partiti o dei lobbisti.

Grazie a @generalespecifico per la segnalazione

arte.tv/it/videos/100826-000-A

sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it