Mostra di più

Il TG3 regionale Puglia mente, sono state montate ad arte le immagini per dire solo che la manifestazione di oggi voleva "fermare l'invasione russa dell'Ucraina"
rainews.it/tgr/puglia/notiziar
La manifestazione vuole lo stop all'invio di armi, si esprime contro la Nato e contro Putin, vuole la smilitarizzazione dei territori, vuole un sacco di altre cose che la redazione del TG3 evidentemente non vuole dire.

Una grande manifestazione per la pace ha sfilato per le strade del centro di Bari. Contro la guerra ovvero né con Putin né con la Nato. Con i popoli e per la loro autodeterminazione. Il massacro sociale che l'Italia vive da anni è a danno delle fasce popolari, chiediamo di abbassare le armi ed alzare i salari.

Il sito forzeitaliane.it non si interroga sul fatto che il governo Draghi sostenuto dalla quasi totalità delle forze politiche da destra a "sinistra" abbia approvato l'invio delle armi in Ucraina e non abbia mosso un dito per invitare i paesi nord europei a non entrare nella Nato, senza contare l'atteggiamento bellicista polacco. Putin non voleva altro, benvenuta escalation.
forzeitaliane.it/Cosa-succede-

Sabato saremo alla manifestazione regionale a Bari ore 10.00 piazza prefettura.

Oggi, lunedì 17 ottobre, dopo una lotta durata più di 2 anni, rientra al lavoro nella Skf di Bari dalla quale era stato ingiustamente licenziato.
Ad accompagnarlo, come sempre in questi 2 anni, il Comitato contro i licenziamenti, nato per supportare la lotta di Michele e con cui oggi ha scritto una pagina importante del movimento operaio.

Domani mattina ore 7 accompagneremo davanti ai tornelli della Bari finalmente reintegrato in azienda dopo la condanna di quest'ultima alla riassunzione. Michele era stato accusato di aver provocato un danno all'azienda per negligenza quantificato in 300mila euro. La lotta paga, Michele ha rifiutato anche qualunque tentativo di riappacificamento monetario rischiando quindi di perdere oltre al lavoro la causa. Un baluardo in terra di Bari pertanto saremo con lui domani.

Lo scranno presidenza camera a . Del resto chiunque al suo posto di questo governo sarebbe stato uguale. Rubrica

Ha parlato facendo un discorso politico a tutto tondo e chiaramente diretto ai quelli che arrivavano dopo. Poi è venuto , fine del toot.

Manifestiamo il nostro sostegno e la nostra partecipazione alla chiamata della Comunità Iraniana Pugliese del giorno 8 ottobre alle 16:30 presso la prefettura di Bari, in solidarietà alla lotta in corso della popolazione iraniana guidata dalle donne.‼️

Uniamoci al grido di dolore delle donne iraniane che in queste ore vengono ammazzate dal regime nel silenzio. Che possano insorgere presto, in Iran e ovunque. Nostre sorelle.
Nel nome di e di tutte quelle che avranno il coraggio di togliersi il velo, di protestare, di rinascere rischiando la vita.
Il pretesto del velo.

ilmanifesto.it/a-boldrini-cont girando da qualche ora il video della nostra compagna Giulia di che davanti a Laura gli contesta lo schieramento politico e le scelte derivanti che cozzano con la sua partecipazione ad una manifestazione di su questione . Tante testate giornalistiche ne hanno scritto oggi; il non può e non deve passare per partito pulito e per di più di sinistra. Togliere le piazze al pd.

RT @Giul_Granato@twitter.com

Se sei povero e voti chi approvò il , che ti ha migliorato un po' la vita, è "voto di scambio".

Se sei ricco e voti chi promette di fare i tuoi interessi, meno tasse e condoni, è tutto ok.

Il classismo (e uno sguardo coloniale contro il Sud) spiegato bene.

ARCOIRISTV

Maratona mondiale di pensiero e azione per Julian Assange

Messaggi a sostegno di Julian Assange dal mondo del giornalismo e della cultura e della politica per tutto il mondo.

Partecipano: Maurizio Acerbo, Vittorio Agnoletto, Sergio Cararo, Giorgio Cremaschi, Fabrizio Cracolici, Raffaele Crocco, Angelo Gaccione, Laura Tussi.

Modera: Gianmarco Pisa

arcoiris.tv/lettere/author/Lau

poterealpopolo.org/sulla-torna
Ci siamo svegliati non benissimo, ma ce l'aspettavamo. Non possiamo retrocedere, incalziamo, creiamo nuove assemblee territoriali, aggreghiamo e diamo vita a nuovi militanti, non abbiamo altre soluzioni. Adelante

Circolano vari messaggi di analisi del voto, ma vi mostriamo questo proverbio che altrettanto gira e che sembra azzeccato per poter capire cosa ci è successo e cosa ci aspetterà.Sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata, abbiamo comunque guadagnato 30.000 voti rispetto al 2018 nonostante i soli due mesi di campagna elettorale ed il progetto lanciato solo a Luglio senza sapere che saremmo andati a elezioni. Andremo avanti per non lasciare ai furbi i nostri destini

e famolo strano famolo di sinistra! basta una croce sul simbolo e ricorda il certificato elettorale!

IL 25 SETTEMBRE PUOI VOTARE FELISIANO BRUNI! PORTIAMOLO IN PARLAMENTO!
"Sono Felisiano Bruni ho 47 anni, sono un operaio Bosch, attivista sindacale.
Mi candido con Unione Popolare per invertire la lotta rispetto alle politiche del lavoro.
È necessario lottare per salario minimo, sicurezza sui luoghi di lavoro, perstop alle leggi che alimentano la precarietà e soprattutto far approvare una legge contro le
delocalizzazioni e liberarsi dal perenne ricatto della scelta tra salute-ambiente e lavoro."

Mostra di più

Suggerimenti da Potere al popolo Bari e prov.:

sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it