Ciao @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @Ilarioq @sbarrax @Perugiasostenibile Sto ripetendo lo stesso sondaggio in inglese e in occitano per cercare gente a cui interessi l'argomento, poi secondo voi avrebbe senso continuare a parlarne fino a quando non siamo abbastanza numerosə?
Estic repetint la mateixa enquesta en anglès i en occità per buscar gent a qui li interessa el tema. Tindria sentit continuar parlant d'això fins que estiguem prou nombrosəs?
social.coop/@GiacomoSansoni/10

@GiacomoSansoni @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @Ilarioq @sbarrax
Penso che sia utile parlarne. Anche per identificare i punti critici da risolvere che nell'editoria non sono pochi. In particolare quella scolastica.
Intanto vorrei condividere un criterio di ricerca

"editorial process flow chart"

che circoscritto alle
immagini
restituisce una serie di diagrammi di flusso di un'opera editoriale e della sua promozione.
A questo vanno aggiunti gli adempimenti per la validazione del testo che

@GiacomoSansoni @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @Ilarioq @sbarrax

si ottiene presso il ministero. Penso sia necessario coinvolgere specialisti di tutte le fasi.

Chi redige il testo, chi impagina, chi stampa, chi si occupa della validazione con il Ministero, chi adotta il testo, etc.

Sicuramente la base associativa deve essere ampia per due motivi da un lato sostenere i costi di realizzazione e dall'altro promuovere il risultato presso i propri ambiti scolastici.

Ci aggiorniamo

@Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @Ilarioq @sbarrax Grazie mille! Io per ora sarei dell'idea di allargare poco alla volta la lista di persone che sembra possano essere interessate su internet, poi parlarne in un circolo ARCI, ACLI o cose così... Come potremmo allargare questa base?

@GiacomoSansoni @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax
bisognerebbe creare un punto di ritrovo digitale ed invitare i professori dei nostri figli a raggiungerlo.

@GiacomoSansoni @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax mah....una paginetta web che spieghi l'idea. Chi è interessato potrà iniziare a scrivere qui o in qualche parte del fediverso che permetta una sorta di "canale" alla telegram (al momento non saprei quale...).

@Ilarioq @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax Io per il momento pensavo di raccogliere aderenti tramite sondaggi. Prima l'ho fatto in italiano e in spagnolo, ora in inglese e occitano, poi lo volevo fare in catalano e francese, però poi in effetti più in là ci vorrà anche qualcosa di più strutturato.

@Ilarioq @GiacomoSansoni @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax
Butto là un'idea per partire e cercare di aggregare forze intorno al progetto.
Con i contributi volontari di tutti realizzare un opera prima fruibile liberamente con licenza Creative Commons.
Esempio una raccolta di novelle popolari con i disegni dei bambini.
Magari con qualche registrazione scaricabile dal web dove portatori di memoria e bambini affabulano.
Lavorare per creare comunità culturale di sostegno al progetto.

@GiacomoSansoni @Ilarioq @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax
Per la pubblicazione e l'attività editoriale si potrebbe utilizzare Wikibooks. Specificando che è un lavoro svolto da un gruppo informale. Ci diamo un nome, un obiettivo di testo da realizzare e cerchiamo di aggregare forze esterne. Che ne dite?

@GiacomoSansoni @Ilarioq @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax
Penso che sia opportuno procedere per piccoli passi di modo da centrare il risultato.
Le risorse professionali ed economiche necessarie per una casa editrice sono talmente tante che ....
La dimostrazione della criticità è quante case editrici sono andate a gambe all'aria negli ultimi anni e in particolare nel periodo pandemico.
Il fatto di scegliere un nome (acronimo o esteso) non è prematuro; è un modo per

@Perugiasostenibile @GiacomoSansoni @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax iniziamo a trovare un tema da sviluppare. Partiamo con qualcosa di generico o un soggetto preciso? Ad esempio qui in prima media stanno studiando i "materiali" (mi sembra li chiamino così, domani mi assicuro della correttezza), a noi è toccato il capitolo delle "fibre" (naturali e artificiali).

@Ilarioq @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax In realtà ci ho ripensato e mi avete straconvinto, però non so se una conversazione su Mastodon sia il posto migliore per decidere queste cose, perché temo che molte delle persone interessate non facciano in tempo a partecipare. Vi va bene se prendiamo le decisioni su una piattaforma tipo Loomio? O preferite qui?

@Ilarioq @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax Facciamo così: lunedì mi dite se preferite decidere tramite Loomio o qui. Che ne pensate? (Poi a quel punto m'adeguo perché mi rendo conto che ho rotto già troppo le scatole)

Segui

@GiacomoSansoni @Ilarioq @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax
Ciao. Mi sembra che Loomio sia a pagamento.
Se vogliamo confrontarci su un ambiente non vincolato ai 500 caratteri posso mettere a disposizione una sezione del mio sito web. Lo so che non è il massimo. in ogni caso si può accedere al forum senza particolari credenziali.
Rimandiamo tutta la discussione a un'area dedicata con degli estratti da Tottare su Mastodon?
perugiasostenibile.it/forums/f

@Perugiasostenibile
Il problema è che non vedo se ha un sistema di votazione, quindi forse era meglio la tua idea originaria del gruppo sul poliverso, o in alternativa un profilo del poliverso con cui decidere tramite sondaggi. Insomma, a te e a
@Ilarioq
vi chiedo scusa, avevate ragione fin dall'inizio
@Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax

@Ilarioq Giusto. Che ne dite se buttiamo giù idee per il nome, poi se le idee sono più d'una facciamo un sondaggio d'una settimana dal profilo del poliverso di @Perugiasostenibile? E poi il link a quel sondaggio lo mandiamo a varie persone che hanno già mostrato il loro interesse? @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax

@Ilarioq @Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax Così ci taggo chi ha condiviso il secondo sondaggio che ho fatto (quello in inglese e in occitano)

@Ilarioq Il nome "editoria solidale e partecipata" proposto da @Perugiasostenibile sembrava carino, che ne dite? @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax

@halcek @finnyleone @coloco @flancian @vfrmedia @Zee @Hyolobrika @Mek101 @PNeurona @icedquinn @jens
Come vorreste chiamare la cooperativa? Quin nom us agradaria per a la cooperativa? Que nombre les gustaría para la cooperativa? What name would you like for the cooperative?

@GiacomoSansoni @halcek @finnyleone @coloco @flancian @Zee @Hyolobrika @Mek101 @PNeurona @icedquinn @jens

it all seems like a good idea, but I hardly know any Italian (and I think some people here were writing in catalan(?) will there be a section for other languages?

@vfrmedia @halcek @finnyleone @coloco @flancian @Hyolobrika @Mek101 @PNeurona @icedquinn @jens Hey! Some publishers do indeed publish in more than one language. In the case of this coop publisher, in particular, if it will have coop members from many different languages, it's almost inevitable that it will publish in various languages

@GiacomoSansoni
Sacar de estas menciones por favor, gracias.
@/vfrmedia@social.tchncs.de @/halcek@merveilles.town @/finnyleone@mastodon.uno @/flancian@social.coop @^Hyolobrika@berserker.town @/Mek101@mstdn.io @/PNeurona@mastodont.cat @/icedquinn@blob.cat @/jens@social.finkhaeuser.de @/editoriasolidaleepartecipata@a.gup.pe

@GiacomoSansoni I appreciate the enthusiasm but I'm not sure why you're tagging me with these questions?

@GiacomoSansoni I'm interested, but in a "like once a quarter" level of interested.

@Ilarioq
Ilario mi sa che per ora solo io e te seguiamo il discorso. Allora, andiamo con quel nome?
@Perugiasostenibile @Rakijatica @PNeurona @Mek101 @sbarrax

Accedi per partecipare alla conversazione
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it