sono in una fase interiore grigia e quindi mi vengono pensieri negativi. esterno il seg.: non vorrei che, essendo riusciti a realizzare il in pochi mesi, si pensi di rinviare la riparazione dei danni ambientali che hanno contribuito alla presenza del covid19: tanto siamo diventati capaci di trovare vaccini per i prossimi virus subendo solo piccole percentuali di perdite umane. se poi qualcuno smatta si trovera'il vaccino anche per questo ed in ogni caso il suicidio non e'illegale...

amerigo condiviso

La pandemia di coronavirus ci offre un tragico insegnamento su molti errori commessi e mostra l’insostenibilità del modello di sviluppo attuale. Ma è anche un’occasione unica per attuare una transizione verso un sistema più equilibrato e meno permeabile al contagio. Un modello in cui, ad esempio, l’agricoltura valorizzi meglio piccoli produttori e aree interne.

valori.it/pandemia-agricoltura

amerigo condiviso

Ad oggi il più avanzato in termini di ricerca scientifica e applicazione terapeutica sulla è Israele.
Se solo fossero meno guerrafondai...

amerigo condiviso

Ogni società fino ad oggi è stata oligarchica, cioè governata da pochi, anche se rappresentanti di molti; oggi specialmente, malgrado la diffusione di certi modi detti democratici, il potere (un potere enorme) è in mano a pochi, in ogni Paese. Bisogna, invece, arrivare ad una società di tutti, alla omnicrazia.

Aldo Capitini

il 30/12/1997 moriva Danilo Dolci, educatore della domanda, ossia educatore che innesta tutta la sua formativa sul chiedere, sull'esplorare, sul creare

amerigo condiviso

@amerigo in tutti i lavori si richiede una idoneità fisica per espletare il lavoro, se uno fa l'autista e ha problemi di vista viene assegnato ad altre mansioni che non comportano rischi per lui e gli altri, se uno non si vuole vaccinare porti un tampone negativo ogni settimana o accetti una assegnazione ad altre mansioni.

amerigo condiviso

un dono della buona terra e una speranza dell'umanita'

un dono della buona terra e una speranza dell'umanita'

sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it