Come fenomeno sociale mi incuriosisce molto l'abbinamento più armi per la pace.
Questa guerra nasce dall'intento di sconvolgere gli equilibri fin'ora creati. Motivi di geopolitica, economici soprattutto. Sappiamo gli attori principali ma siamo consci che c'è ben altro cioè l'interesse US sulla Cina bypassando dalla Russia. Altrimenti perché quella merda di Putin avrebbe avvisato per anni che non gradiva esercitazioni Nato vicino al suo confine e si è continuato se non per provocare una guerra?

In Perù il golpe è riuscito.
17 morti e resistenza in tutte le province.
Ma ha poca visuale. Perché?
Perché il golpe è riuscito e la presidente è supportata dall'esterno.

Calderoli piange se qualcuno esercita la libertà di espressione e il diritto di critica sui giornali. Allora io li esercito qui e dico per completezza e memoria storica che oltre a spaccare l'Italia Calderoli ha anche devastato la democrazia con una legge elettorale che lui stesso ha definito "Porcata", ha insultato le istituzioni chiamando "Orango" un ministro della Repubblica, ha garantito personalmente sulle ruberie del suo capo politico acclarate al di là di ogni ragionevole dubbio.

Andatevi a rivedere come manifestava da giovane @Ignazio_LaRussa. Osservate anche per cosa "protestava".

Vi renderete conto del paradosso.

Buona visione.

La morale fatta oggi alla zuppa sui vetri davanti ai quadri o al colore sui muri che domani sarà già sparito mi ricorda il processo sommario subito dalla mia generazione, con la scuola come tribunale e luogo di esecuzione della sentenza. Come giudici, gli stessi che facevano violenza armata prima di fare violenza politica, gente che a sinistra tollerava in piazza le P38 e a destra le bombe, e ora danno lezioni di etica politica a giovani attivisti che fanno azioni nonviolente da manuale.

Mostra thread

Proviamo a fare due conti: immaginiamo che arrivi un governo non dico pacifista che ripudia la guerra, ma almeno umanitario, che non abbandona alle elemosine la vita e la salute del popolo che dice di voler difendere. Immaginiamo che questo governo dica: per una azione equilibrata prendiamo la cifra che abbiamo messo a disposizione e la dividiamo per tre: aiuti militari, finanziari e umanitari.

Il totale degli aiuti è 673 MIO EUR, che diviso per tre fa circa 225 milioni per ogni voce di spesa.

Mostra thread

Nel 2006 muore Piergiorgio Welby, attivista che ha lottato per il diritto all’autodeterminazione sul fine vita in Italia. Affetto da distrofia muscolare degenerativa e immobilizzato a letto, porta con coraggio il suo caso all’attenzione della politica e dell’opinione pubblica. Chiede di poter porre fine all’accanimento terapeutico, ma incontra la fortissima opposizione dei politici clericali e della Chiesa cattolica. Tanto che il vicariato di Roma gli negherà i funerali in chiesa.

Twitter riconosce l'istigazione all'odio. Poi lascia l'odio in rete intatto: genera traffico, interazioni e soldini. Perciò abbiamo creato www.sociale.network: uno spazio no-profit, senza pubblicità o algoritmi manipolativi, con regole chiare contro il discorso d'odio.

Lo sapete perché mi fate imbestialire? Perché quando l'ucraino sta a casa sua gli mettete le armi in mano di corsa per fare i vostri interessi anche a rischio della sua pelle, poi quando l'ucraino sta a casa nostra gli fate scadere il permesso di soggiorno trasformandolo in un "clandestino" per la vostra burocrazia xenofoba e classista, che si rotola nell'ipocrisia più viscida come i maiali nel fango.

Sorpresa sorpresa...

open.online/2022/11/30/covid-1

l'ormai ex leader del movimento "io apro" viene arrestato per BANCAROTTA FRAUDOLENTA ED AUTORICICLAGGIO.

Ovviamente il movimento prende le distanze, ma parliamoci chiaro, era evidente.

Ed è il tipo di imprenditore a cui ammicca il governo quando alza il tetto del contante o quello per l'obbligo di POS.

Viviamo di servizi precari che ci vengono venduti come perfetti e impeccabili.

Siamo la società de "it's not a bug, it's a feature"

Mostra di più
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it