Un'interessante analisi della testimonianza di Frances Haugen al Senato. Haugen è la fonte primaria dei Facebook Files, pubblicati dal Washington Times in questo periodo.
In breve, la sua critica si focalizza sulla metrica dell'engagement (coinvolgimento) che viene usata per valutare i vari algoritmi che i diversi team di FB inseriscono nella sua architettura AI (il FBLearner Flow).
Così facendo, vengono privilegiati post di disinformazione e odio. Per saperne di più:
technologyreview.com/2021/10/0

Domani 17 Aprile si svolgerà il Raduno 2021 di Open Data Sicilia ods2021.opendatasicilia.it/
trasmesso live su YouTube
youtube.com/watch?v=QOd1SKzxRq
per tutta la giornata a partire dalle 9:30.

Tra i molti interventi del ricco programma ce ne sarà uno dedicato al
monitoraggio ambientale dell'aria di Siracusa, dove presenterò una
semplice iniziativa per "liberare" i dati delle centraline e renderli così fruibili a tutti
peacelink.it/citizenscience/a/

Come 14 milioni di automobili.
L'inquinamento annuale prodotto dal settore militare in
peacelink.it/disarmo/a/48359.h

Conferenza di CAAT (Campaign Against Arms Trade) il 19-20-21 Marzo con diverse interessanti sessioni su citizen journalism, ad-hacking, demilitarising education, etc
Programma:
eventbrite.co.uk/e/caat-presen

Pubblicato il rapporto della commissione statunitense sull'uso dell'intelligenza artificiale in ambito militare
peacelink.it/disarmo/a/48336.h

Un'altra rete è possibile: a 20 anni da Genova 2001 l'informatica libera invade le "zone rosse"

Stasera ore 21 seminario online di @peacelink su strumenti di comunicazione etica e solidale per superare l'uso di piattaforme delle multinazionali (Zoom, Google Meet, Microsoft Teams etc.) che usano i dati degli utentiper costruire campagne pubblicitarie economiche e politiche.
peacelink.it/calendario/event.
Per accedere alla video conferenza connettesi alle 21 a peacelink.it/riunione

Monitorare e comprendere i dati ambientali
Webinar di @peacelink questa sera alle 21
Relazioni di
- Francesco Iannuzzelli
- Alessandro Marescotti
Per partecipare si va su peacelink.it/riunione
Per ascoltare su peacelink.it/streaming

Si è parlato parecchio nei giorni scorsi del passaggio di consegne tra Jeff Bezos e Andy Jassy alla guida di
Jassy è tuttora membro della commissione nazionale sull'intelligenza artificiale, che in uno dei suoi recenti documenti esorta il governo USA a sviluppare e utilizzare "killer robots" per operazioni militari.
Sul ruolo ricoperto da Jassy nel mondo militare, e le mire di Amazon ai contratti del , trovate maggiori informazioni in questo articolo
onezero.medium.com/amazons-new

Ottima inchiesta sul caporalato nel Nord Italia, a cura di Antonello Mangano di terrelibere.org
terrelibere.org/caporalato-nor

Domani alle 17:30 incontro su guerra, scienza e tecnologia.
Si potrà seguire su questo canale YouTube:
youtube.com/channel/UCZFja5y7W

Questo articolo di Etica Digitale offre una accurata panoramica sulla preoccupante adozione di soluzioni proprietarie per la didattica a distanza. Serviranno anni e un lavoro enorme per recuperare, sia in termini di diritti che di investimenti, da questo disastro economico e informatico.
eticadigitale.org/2020/12/30/2

Ella morì a 9 anni per via di un attacco d'asma nel 2013. Da allora la madre ha combattutto una battaglia incessante affinché venisse riconosciuto l'inquinamento come causa. Vivevano a 25 metri dalla tangenziale sud di Londra.
Qualche giorno fa, in una sentenza definita storica, un giudice le ha dato ragione. È la prima volta che l'inquinamento (NO2 PM2.5) viene riconosciuto come concausa materiale - e non semplicemente come causa associata - nella morte di una persona.
bbc.co.uk/news/uk-england-lond

Cancellata la fiera della guerra elettronica (EWE - Electronic Warfare Europe). Inizialmente prevista a Novembre di quest'anno a Liverpool, era stata rimandata per via della pandemia a Maggio 2021, spostandone la sede a Siviglia. Ieri l'amministrazione di Siviglia ne ha comunicato la cancellazione, non per via della pandemia, ma perché ritenuta un evento controverso che danneggia l'immagine della città.
elpais.com/espana/2020-12-11/s

4. Se la manipolazione del linguaggio diventa verosimile, la gente ci casca, senza capire che dietro c'è una macchina, e dietro alla macchina un algoritmo. A chi giova?
Per concludere, l' va capita e usata, non abusata. Dobbiamo tutti fare uno sforzo per capire e affrontare questo nuovo orizzonte. E distinguere tra le voci critiche, che provano ad aprirci gli occhi, e chi invece ci sta solo facendo dei soldi.

Mostra thread

3. I modelli di dedicati al linguaggio sono fondamentalmente stupidi. Sarebbe più corretto chiamarli "parloni artificiali". Creano testo verosimile, ma di cui non hanno la benché minima rappresentazione e comprensione. Ma perché si stanno investendo così tante risorse (soldi e energia) in questa direzione? Qual'è il vero business model?
L'ipotesi è che ci sia un significativo profitto nella manipolazione dei contenuti linguistici, senza preoccuparsi della loro accuratezza e veridicità

Mostra thread

2. Solo oggi, dopo molto tempo, stiamo cominciando a capire quanti problemi ci siano nell'uso dell'intelligenza artificiale per il riconoscimento facciale, quando i dataset utilizzati, o gli algoritmi stesso, contengono , ovvero penalizzano per errori o sviste soggetti diversi da quelli dei progettisti (che sono mediamente bianchi e di sesso maschile). Non è il caso di interrogarsi se non si stia introducendo altrettanto bias nei modelli di dedicati all'elaborazione del linguaggio?

Mostra thread

1. riporta uno studio dell'anno scorso arxiv.org/abs/1906.02243 sull'impatto ambientale dell'intelligenza artificiale. Il training di un singolo modello di complesso come il Transformer di Google, dedicato al Natural Language Processing, inquina come 5 automobili per tutta la loro vita. Problema: il training viene eseguito molte volte, durante il suo sviluppo e per eventuali aggiornamenti. Il paper originale è arxiv.org/abs/1906.02243

Mostra thread

Per quali motivi Timnit Gebru, una delle scienziate più rilevanti nel mondo dell'intelligenza artificiale, è stata bruscamente licenziata da Google? Pare per un articolo scientifico di cui Google ha voluto bloccare la pubblicazione.
E cosa contiene questo articolo per suscitare una reazione così veemente? Pari ci siano 4 punti scottanti... Ognuno di questi merita un toot.
Intanto, per saperne di più, technologyreview.com/2020/12/0

Mostra di più
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it