metti degli alberelli da frutto davanti scuola, su una via pedonale brutta e spoglia. I bambini corrono a leggere i cartellini, fanno il giro dei vasi guardando le foglie, cercano i fruttini ancora verdi.
Mettono le mani nella terra (e poi in bocca e nel naso, ma non ditelo ai genitori).
Poi alle sette di sera arriva il poliziotto che ci chiede la documentazione, i permessi, perché i residenti della via hanno denunciato un'occupazione di suolo pubblico.
Gli alberelli. Gli danno fastidio gli alberelli.

Segui

@Ofelia questa gente non merita la piantumazione di alberi di cui fruiscono anche gli ottusi, Meglio organizzare con i bambini una bella azione di "guerrilla gardening", fuori dall'orario d'ufficio dei tutori del caos per ridurre il rischio di molestie, e insegnargli a piantare "seed bombs" per occupare un suolo che non è pubblico solo per chi vuole gettarci sopra rifiuti, ma anche per chi vuole metterci dentro piantine, o fiori che aiutino farfalle e insetti impollinatori. Allego istruzioni.

Accedi per partecipare alla conversazione
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it