La russofobia impedisce ragionamenti lucidi: secondo Carretta il disertore russo deve passare la frontiera liberamente come profugo, dicendo solo "voglio disertare" mentre alla moglie e ai figli del disertore dobbiamo dare un calcio in culo alla frontiera negando anche i visti turistici, lasciandoli in balia di un regime che perseguita i disertori e le loro famiglie. Prima di inventare brillanti soluzioni col sangue agli occhi e la cultura del nemico in testa, calmarsi e riflettere.

E a conferma che la russofobia è contagiosa, arrivano dei grandi esperti di geopolitica per i quali i disertori non vanno bene nemmeno se rinchiusi nei campi profughi, perché sono tutti pericolosi in quanto potenziali spie. Calmatevi, che tutto questo odio fa male al pianeta, e non aiuta chi vuole sfuggire a Putin.

Mostra thread
Segui

A ulteriore conferma che la russofobia ottenebra il ragionamento, in coda ad un discorso a favore dei DISERTORI e delle loro FAMIGLIE, c'è chi ti risponde "visto che sostieni la diserzione, perché non ti arruoli"? 😮 Questo tipo di ottuso accanimento contro un nemico che esiste solo nella nostra testa per mancanza di dialogo, comprensione ed empatia, contribuisce all'escalation in corso e aumenta il rischio per tutti. Calmiamoci e ragioniamo. Viva i disertori e gli obettori di ogni esercito.

@gubi scusa ma non e’ che ho capito la logica qui di sto tizio

@luci @gubi

Probabilmente una grossa quaglia che pensa che se non sei a favore dello sterminare i russi sei un filorusso che per coerenza dovrebbe andare a combattere con i russi.

Accedi per partecipare alla conversazione
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it