Comunicare la scienza coi tempi, le logiche, le verifiche e le formulazioni dubitative della cronaca, anziché limitarsi a segnalare e divulgare i progressi fatti con i tempi, le logiche e le verifiche della letteratura scientifica, è un difficile esercizio di comunicazione dell'incertezza, che può generare misinformazione e minare la fiducia in esperti qualificati e autorevoli.

Ma se anche io che sono italiano ho dovuto espatriare per fare decentemente il mio mestiere di ingegnere, quanti cervelli vi aspettate che arrivino dall'estero a compensare quelli fuggiti?

Provo a riassumere: a sinistra della riga tratteggiata c'è una scienza oggettiva, e infatti è accettata senza distinguo dai decisori politici di ogni nazione. A destra c'è una politica soggettiva, e infatti ogni governo fa quel che gli pare. Nascondere la soggettività della politica dietro l'oggettività della scienza, spacciando una particolare gestione politica come l'unica soluzione scientificamente accettabile, è un'operazione culturalmente autoritaria e intellettualmente disonesta.

Non fermiamo la nostra azione determinata contro i cavillosi! Continuiamo per sgominare i cavillosi che non vogliono legalizzare la Cannabis, distruggendo vite umane in carcere e finanziando mafie perché si ostinano a negare la letteratura scientifica in materia.

Una che si ispira a un gerarca fascista adesso piange perché la polizia di Governo ha lasciato mano libera ai fascisti. Ma andava tutto bene quando altri fascisti indisturbati torturavano la gente nascondendosi dietro una divisa, e Giorgia si batteva contro il reato di tortura.

Un europiddino convertito al personalismo bacchettato da sinistra ad opera di un berlusconiano convertito al progressismo. Chi scrive il copione delle formazioni politiche è un genio della narrativa.

Solidarietà a Mattia Feltri per il difficile lavoro di educare due figli con cotanto nonno, che dopo aver ragionato fuori dal pannolone cancella tutto pensando che la rete non se ne accorga, come i bambini che mettono sotto il tappeto il barattolo di Nutella rotto.

Si confermano le mie persuasioni sull'urgenza di una campagna per l'inclusione sociale dei non sufficientemente intelligenti. A cominciare da me, perché ognuno è il fesso di qualcun altro e nessuno ha la verità in tasca.

Tertium non datur: se non ti vaccini sei vittima della tua ignoranza o vittima di un sistema dispotico che ti obbliga ad avvelenarti per endovena se vuoi esercitare il tuo diritto al lavoro. Ma se ti piace sentirti Braveheart contro i poteri forti chi sono io per negare il tuo sogno?

Quelli che si arrabbiano quando non ti lavi ti fanno venir voglia di non lavarti anche se non sai quanto si può puzzare se non ti lavi. Ma di solito questi meccanismi di emulazione inversa funzionano solo prima del raggiungimento dell'età adulta.

È importante insegnare ai ragazzi che la scienza è uno sforzo umano collettivo, fallibile come tutte le azioni umane ma intrinsecamente progettato per l'autocorrezione, che nessuno ha la verità in tasca e tutti possono imparare da chiunque, che anche fior di premi Nobel han detto fior di castronerie, che ciascuno può faticare a comprendere qualcosa e che tra esseri umani dobbiamo aiutarci con rispetto ed empatia nel mutuo sforzo di comprensione del mondo, dentro e fuori dall'accademia.

Una esternazione scema detta da Taradash non è necessariamente una scemenza di Taradash, anche se vi somiglia tantissimo.
Se i fascisti ti entrano in casa e tu protesti pubblicamente invece di stare zitto e buono allora li stai provocando, cerchi rogne e te la vai a cercare.
Chi si ribella ai nipotini di Almirante è comunista.

La Russa faccia i suoi teatrini da Vespa, ma non sui social: Almirante nel 1970 ha tolto quasi tutti i riferimenti del passato, ma nel 2020 ne resta ancora uno: Almirante. gerarca fascista, redattore capo della rivista "La difesa della Razza", capo gabinetto del Minculpop repubblichino, finanziatore della latitanza dei terroristi fascisti che nel 1972 ammazzarono tre carabinieri nella strage di Peteano, impunito grazie ai fessi che hanno votato quel fascista fiancheggiatore di assassini.

Quelli di sono riusciti spargere bufale anche con l'annuncio di chiusura, invitando la gente a "recuperare i post più importanti" mentre sanno che su Mastodon si può esportare l'INTERO archivio dei propri post. Pur di non favorire altre community non spiegano ai loro utenti che possono migrare i loro account su altre istanze mastodon. Danneggiano chi ha fiducia in loro mentre piangono miseria quando in realtà hanno fatto così tanti soldi da poter proseguire in TV la loro disinformazione.

Mostra thread

Da oggi il fediverso è un posto più pulito. Il software libero e la decentralizzazione fanno evaporare le comunità virtuali più tossiche e parassitarie, che prosperano tra disinformazione, antiscienza, complottismo e dabbenaggine. A conferma della malafede di , quando gli hanno negato servizi di hosting per la policy del provider hanno gridato alla censura, e ora buttano via in un click da censori centinaia di "vite digitali", perché non sono abbastanza funzionali al loro business plan.

Fideismo scientifico: quando pensi che la conoscenza sviluppata con atteggiamento scientifico, in ambito scientifico e dalla comunità scientifica sia talmente autoevidente che basterebbe mandare tutti a scuola per vedere scomparire l'omeopatia, l'astrologia, l'esitazione vaccinale e tanti altri epifenomeni irrazionali o antiscientifici. Si chiama "deficit model", è un modello di comunicazione scientifica a cui se ne sono aggiunti altri più recenti, e i suoi limiti sono ben noti.

Amo i bot del . Qui su sociale.network possiamo vedere cose che voi twittari nemmeno potete immaginare. :fediverse: :mastodon:

Da bivaccinato Pfizer che fa studi dottorali sulla tengo a precisare che le scienze umane danno interpretazioni dell'esitazione vaccinale ben più articolate e complesse della semplice superstizione. In base a queste analisi psicologiche, culturali e sociologiche, un problema cruciale dell'"infodemic" non è tanto l'ignoranza individuale ma l'inquinamento del dibattito pubblico su temi scientifici, polarizzato, incattivito ed estremizzato anche da comunicazione scientifica paternalista.

E poi dicono che i buonisti siamo noi che vogliamo salvare vite umane nel mediterraneo. pare uscito dal training per gli esami orali di Miss Italia.

Per non dare l'impressione che il ruolo egemone della matrice culturale fascista in Italia sia un mio bislacco esercizio di fantapolitica, posso cedere la parola ai diretti interessati.

Mostra thread
Mostra di più

Suggerimenti da Carlo Gubitosa:

sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it