In Francia, il paese più nuclearizzato d'Europa e uno dei più nuclearizzati del mondo, i cittadini sono stati avvisati di prepararsi a interruzioni della fornitura di energia elettrica. Si conferma che l'"intermittenza" del nucleare prima o poi arriva per obsolescenza, quella delle rinnovabili si può compensare con appositi sistemi di storage, per i quali la ricerca sta facendo grandi passi avanti. :nonuke:

lesechos.fr/industrie-services

Pubblicata una roadmap per far raggiungere all'Australia il 100% di produzione energetica rinnovabile tra 2 anni.

:nonuke:

Australian Energy Market Operator releases roadmap to 100% renewables generation by 2025
pv-tech.org/australian-energy-

contro @fffitalia

Poi chi ha messo in vetrina gli insulti spiega che non c'entra nulla, ma per chi fa "nuclear advocacy" rettificare è un optional, e tutto fa brodo per delegittimare chi non si conforma al pensiero unico nuclearista. :nonuke:

Il dell' mette in fila un ricatto e una menzogna.

Il ricatto: se non vuoi il nucleare avrai il carbone.

La menzogna: gli ambientalisti vogliono un mix energetico cove eolico e fotovoltaico cedono il passo al carbone.

Il dato nascosto: per IEA nel mix ottimale di energia il 90% dovrà essere ottenuto da FER, e per IPCC il rimanente 10% non dovrà essere necessariamente rinnovabile, ma esistono pathways 100% FER verso la carbon neutrality.

:nonuke:

Nells nazione più nuclearizzata d'Europa la disponibilità di energia nucleare è “di oltre 10 gigawatt al di sotto dei minimi storici di questo periodo dell'anno”, spiega il gestore della rete elettrica Rte. E l' muto, assieme a tutti gli agit-prop del . :nonuke:

europa.today.it/attualita/inte

"Il nucleare è una base sicura di energia", dicevano quelli della nuclear advocacy.

"Quest'inverno avremo 5GW in meno del previsto perché non potremo accendere alcuni reattori", dice il colosso nucleare francese col parco reattori affetto da grave obsolescenza. :nonuke:

Cinque secondi di fusione nucleare: ottima notizia! Adesso risparmiateci le scemenze sulla terza e quarta generazione di reattori a fissione fino a quando non avremo confermato che questi cinque secondi una tantum possono diventare 31,536,000 secondi all'anno, per quanti anni, a che costi e con che tempi. Fino ad allora io dico e

Nuclear fusion has been a pipe dream for decades, but it might actually be on the cusp of commercial viability | Fortune

fortune.com/2022/11/14/nuclear

Nuova manipolazione dei dati dell', che inganna il suo pubblico di lettori con dati parziali e filtrati dal suo bias, da confrontare con un grafico della International Energy Agency (IEA) che contiene l'informazione completa, dove si mostra quanto siano marginali gli investimenti sul nucleare rispetto agli investimenti sulle rinnovabili. 403 MIO sono uno zerovirgola su un investimento totale per energie a basse emissioni pari a 1400 MRD.

:nonuke:

weforum.org/agenda/2022/07/glo

Riassunto del thread di Barazzetta: pur di fare complottismo nucleare contro le energie rinnovabili, l'avvocato atomico sceglie come autorevole consulente un autocrate Ugandese che spinge per avere un megaoleodotto della lobby del fossile.

twitter.com/stebaraz/status/15

100% Rinnovabili: c'è chi c'è già arrivato, altri sono oltre il 95%. In Italia abbiamo gente che i giorni pari vuole aspettare la quarta generazione nucleare fino al 2030 e quelli dispari chiede tecnologie di terza generazione già obsolete, che a Olkiluoto (Finlandia) hanno richiesto 15 anni e 9 miliardi di euro per un progetto che sulla carta era da tre anni e tre miliardi. SPOILER: non esistono pathways IPCC con 100% di nucleare, e nemmeno con un 20%. :nonuke:

app.electricitymaps.com

"Solo il nucleare è una fonte di energia costante e affidabile! Le rinnovabili sono intermittenti".

Nella realtà le turbine dei reattori nucleari si piantano senza preavviso, e l'andamento ciclico delle fonti rinnovabili si può gestire in anticipo con il dovuto preavviso, trasformando in idrogeno il surplus puntuale di energia o usando sistemi di stoccaggio, per i quali la ricerca avanza a passi da gigante, ad esempio sulle batterie al piombo in alternativa a quelle al litio.

Segnalo un articolo del 2020 dell'"Electricity Journal" (rivista scientifica riportata da Scopus nel 72% percentile del settore).

sciencedirect.com/science/arti

Un esempio di

1) Nessuno può garantire che per una centrale nucleare bastino 12 anni. A Olkiluoto hanno realizzato in 15 anni un progetto da 3 anni. E tra 12 anni è comunque troppo tardi.

2) Le centrali nucleari non durano un secolo.

3) Nessuno sa come smaltire le centrali nucleari francesi che cadono a pezzi dopo 40 anni

4) Il contesto sociopolitico non può essere ignorato (infatti l'IPCC non lo ignora, lo segnala come fattore di rischio)

twitter.com/NukeSavesLives/sta

@LuMo71 da estimatore di quello che scrivi su Twitter speravo che ti iscrivessi all'istanza sociale.network perché qui abbiamo l'emoticon :nonuke: e abbiamo lanciato l'hashtag nel fediverso italofono. Ma va bene anche così. :blobsobglasses:

0) Non siamo all'asilo a vedere ci vince e chi rosica, siamo su un pianeta dove ci salviamo o rosichiamo tutti.

1) La tassonomia UE dice quali sono le energie finanziabili con fondi UE, non quali sono le energie che tutti dobbiamo utilizzare.

2) Il nucleare non è la sola soluzione che ha funzionato per decarbonizzare

3) Esistono pathways IPCC (scenari di transizione) con 100% rinnovabili, non esistono pathways 100% nucleari. (e nemmeno 20%, secondo IEA: è un'energia marginale).

Giacché corriamo comunque dei rischi per il nucleare, perché non proviamo anche a farci dei soldi tra soliti noti stracciando due referendum? Ora si capiscono i fogli di via sproporzionati e persecutori dati agli attivisti torinesi di @xritaly che si oppongono alle lobby dell'energia. :nonuke:

Ovviamente quando si parla di rinnovabili non può mancare l'aspirante lobbista che nasconde la letteratura scientifica dell'IPCC sull'esistenza di pathways 100% rinnovabili per la transizione energetica, e si atteggia a divulgatore scientifico mentre è occultatore di informazioni importanti come il dato sulla percentuale di uranio importato dalla Russia o paesi satelliti, che in base ai dati di cronaca sarebbe il 40% in Belgio e il 45% in Francia. Tertium non datur: ignoranza o malafede.

Il paese più nucleare d'Europa si avvia verso forme di razionamento dell'energia. Chi chiede centrali "di nuova generazione" riconosca innanzitutto il fallimento delle centrali di vecchia generazione per risultare credibile.

Mostra di più
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it