". rischia 175 anni di carcere negli Usa, per aver fatto il giornalista, per aver fatto conoscere a tutti gravi violazioni di diritti umani in Iraq, in Afghanistan, a Guantanamo. Vi aspettiamo il 15 ottobre dalle 18 nella redazione di Left . "- Simona Maggiorelli Direttrice di LEFT

La dignità del pensiero pacifista, infangata dalla propaganda bellicista che ha bollato come amici dell'invasore chi si oppone a tutte le guerre di invasione, alle armi che le consentono e al militarismo che le legittima, è emersa con tutta la sua forza grazie al'Intervento di Clare DALY nella plenaria del 5 ottobre del Parlamento Europeo: "Opposing the horrible madness of war is not anti—European, it’s not anti—Ukrainian, it’s not pro-Russian: it’s common sense. The working class of

🔥Fra un mese, il 15 Ottobre, la 24 ore mondiale per chiedere la libertà x Julian Assange. Informati e aderisci su
www.24hassange.org 🔥

E' online , un ebook gratuito realizzato con Altreconomia per stimolare il pensiero critico contro la propaganda radioattiva dei partiti e delle lobby. Mario Tozzi mi ha onorato della sua prefazione. Prendete e leggetene tutti.

Qui il link per scaricare l'ebook:

altreconomia.it/prodotto/popul

⏰The # 15 October 24-hour non-stop international event marathon to demand the release of Julian Assange with great force. Sign the Appeal join the fight and manifest with us at the link below.
pressenza.com/.../08/24-ore-pe
⏰ # 24hAssange ⏰15 October 2022 h24
📌https: //www.facebook.com/julianassangelibero/
📌https: //t.me/Assange24h
📌 The website 24hassange.org coming soon in various languages

Scopro un rapporto datato marzo che documenta abusi delle milizie ucraine analoghi a quelli documentati da , rapporto che nessuno ha contestato come favore alla Russia. A quanto pare le violazioni dei diritti umani le puoi denunciare, ma solo a bassa voce.

ohchr.org/sites/default/files/

International, in un attacco senza precedenti, porge "scuse" che in realtà sono solo un aiuto alla comprensione di chi è rimasto turbato perché non sa o non capisce come funziona il lavoro di Amnesty e il monitoraggio delle violazioni dei diritti umani in zona di guerra.

Mostra di più
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it