Segui


L’uso del termine “guerra civile” come di altre terminologie che non rispettino rigidamente il diktat della di Kiev della guerra di aggressione russa sono puniti severamente dalle leggi di guerra ucraine che hanno portato allo scioglimento di ben 11 partiti, incluso il secondo per voti ottenuti nelle ultime elezioni. sulla base di queste norme tese a contrastare una narrazione “disfattista”.

Al tempo stesso a Mosca è bandita la parola “guerra”.

G. Gaiani - Analisi Difesa

Accedi per partecipare alla conversazione
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it