Toot fissato in cima

Non dire sciocchezze —disse Priamo— Quelli vogliono il nostro oro e libero accesso ai Dardanelli.
Allora vieni a patti su queste cose —gli suggerii.
Ci mancherebbe altro, venire a patti sulle nostre inalienabili proprietà e sul nostro diritto —Cominciai ad avvertire che il re era ormai diventato cieco di fronte a tutti i motivi che si opponevano alla guerra e che a renderlo cieco e sordo era stata la frase dei comandanti delle truppe: vinceremo.
[Trascritto ascoltando bct.comperio.it/opac/detail/vi ]

Sera a : .
è sempre bravissima e questo testo, "Vaduccia", prende valore nella sua voce, nei suoi gesti, nelle sue mani e nei suoi sguardi.
Pietra, albero, essere umano mobile o immobile, muta o parlante, percettiva o isolata, tutto ci passa davanti agli occhi ci entra nella mente nello spazio di un'ora e poco più.
Sospetto, ammirazione, paura, ma anche un affidarsi alla presenza umana per certi versi sentita estranea, ma anche vicina e presente.
Da vedere.

Uno degli argomenti che emerge dal film di è che se il prezzo dei (di materie prime e prodotti) tenesse conto davvero del , l' diventerebbe meno vantaggiosa per gli industriali.
Quindi non posso che sperare che il prezzo dei carburanti e di tutti i combustibili fossili resti alto! E sperare che i rappresentanti all'opposizione, che ho votato, non facciano il gioco dei petrolieri...

Mostra thread

Ho appena visto uno dei film che il festival di propone per le scuole: "The Light Bulb Conspiracy" di Cosima Dannoritzer.
È impressionante vedere come il nostro modello di società, il , sia dannoso per la vita nostra e del pianeta; ed anche come sia pianificato.
In prospettiva? Meglio o ?
A mio parere saranno necessarie entrambe.

E la è e sarà un tassello centrale.



festivalcinemambiente.it/it/ci

Pare :pace: 🚲 condiviso

Oggi in classe abbiamo visto l'intervista a Pezzetti sullo e una testimonianza di un tedesco sopravvissuto a Mengele. Grazie al bel DVD della . Ricorderanno gli/le studenti quel che è stato e sapranno esser anticorpi perché non sia di nuovo?

Altra classe: .
Testo "liberamente tratto da -L'istruttoria- di P.Wiess". Interessante, ma siamo sicuri che nel l'ultima parola prima degli applausi debba essere "prescrizione"?
È così l'originale?

Pare :pace: 🚲 condiviso

Ĉi matenon, en la ĵurnalo, kiun mi abonas, mi trovis malkutiman reklampaĝon. 😲
#esperanto

Pare :pace: 🚲 condiviso
Pare :pace: 🚲 condiviso

How to write a dystopian novel:
Write about what already happens to marginalized folks, but let it happen to white people

Affascinante il servizio della BBC sulla città finlandese di .
Il servizio sottolinea che il 77% della popolazione d'estate usa la , e d'inverno la percentuale scende al 42%. Con temperature medie in gennaio e febbraio di -14°C.
Tutti yeti? No, il segreto, secondo l'intervistato, sta nella pianificazione della città, nelle buone infrastrutture e nella buona (e prioritaria, sottolineerei io) manutenzione.
Nelle si usano meno mezzi pesanti
bbc.com/news/av/world-europe-6

Pare :pace: 🚲 condiviso

Saluti dalla lunghissima di Torino!
Almeno 200 persone hanno protetTO con le proprie bici la corsia ciclabile dando un messaggio chiaro alla Città: vogliamo strade più sicure!
Grazie a tutte e tutti! E saluti alle altre città che sono scese in strada con noi oggi <3

Pare :pace: 🚲 condiviso

Come per le questioni sanitarie, anche per le questioni umanitarie ci sono opinioni personali discutibili e riferimenti autorevoli di istituzioni specializzate.

Per queste istituzioni in vige un regime di :

International:

amnesty.org/en/latest/news/202

(, Office of the United Nations High Commissioner for Human Rights)

ohchr.org/en/press-releases/20

Human Rights Watch

hrw.org/report/2021/04/27/thre

Non ho motivo per dubitare di loro o considerarmi più esperto.

Pare :pace: 🚲 condiviso

"Contro l'esternalizzazione della pubblicazione e dell'insegnamento in ambito digitale"
L'articolo di @paolomonella illustra come le scuole stanno esternalizzando, come semplici "servizi", due funzioni chiave: la pubblicazione accademica e l'insegnamento digitale.

@scuola

Per chi volesse andare alla fonte dei dati, suggerirei i rapporti ACI-Istat.
L'ultimo attualmente accessibile è quello relativo al 2021, nel quale leggo:
"[..]su un totale di 52.459 incidenti con lesioni[..], sono
stati 5.085 quelli con almeno uno dei conducenti[..]in stato di ebbrezza e 1.676 quelli per i quali
si è rilevato l’effetto di stupefacenti. Il 9,7% e il 3,2% degli incidenti rilevati[..], è correlato quindi ad alcol e droga".
Un po' meno del 90%...

aci.it/laci/studi-e-ricerche/d

Mostra thread

Ogni mattina sento in radio uno spot accostare 2 affermazioni "il 90% di tutti gli incidenti stradali potrebbe essere evitato[...]chi guida dopo aver assunto alcol o droghe diventa un pericolo"[...] vere entrambe, ma accostate in maniera...diciamo azzardata?

Un'associazione e ASL propongono a scuola un progetto: droghe e incidenti.
Di nuovo, perché assieme?
Suggeriranno di non usare mezzi a motore (99% degli scontri mortali) o di non bere una birra in compagnia (meno del 15%)?

Ma avranno scelto il 3 di marzo per internazionalismo?
Così, almeno in Europa, su 03-03-2023 nessuno ha dubbi.
Che sia prima il mese o prima il giorno, non fa differenza? 😆

Pare :pace: 🚲 condiviso

Here's the full set of answers. As you can see, responses could change dramatically when driving was mentioned. All except Question 2 were hugely statistically different.

This doesn't make sense! The principle is the same in both forms of each question; only context changes 6/14

Mostra thread
Pare :pace: 🚲 condiviso

Il mio articolo su #Kant, l'(ab)uso bellico del trolley dilemma e i libri di @_Nico_Piro_ e @smaurizi è stato ripubblicato dal Centro interdisciplinare di Scienze per la Pace magazine.cisp.unipi.it/la-prim Gli ultimi sviluppi mi convincono sempre più che dovremmo porre politicamente e socialmente la questione della responsabilità dei bellicisti almeno con la stesso impegno con cui viene stigmatizzata l'irresponsabilità dei pacifisti.

Pare :pace: 🚲 condiviso

#ProteggiMI 3: martedì 24 gennaio in via Luigi Galvani a #Milano andremo a creare una barriera umana a protezione della corsia #ciclabile.
Appuntamento tra alle 7:30.

Venite anche voi, in #bici o a piedi

E dopo, tutti a #lavorare!

#neabbiamopieneleciclabili#cittadellepersone #milano30

Qui tutte le informazioni

m.facebook.com/events/88684662

Pare :pace: 🚲 condiviso

Ĉu eblas samtempe esti hebrea israelano kaj sin deklari faŝisto?
Ŝajnas ke jes, israela ministro tion faris.
Nekredeble.

Oggi (inserto de ) si parla delle , passando per molte città europee e terminando con quelle italiane e .
Ma interessantissima è l'intervista che riguarda , in tutti i sensi, fino alla frase finale: "la deve pagarla chi è più ricco".

Mostra di più
sociale.network

Sociale.network è un ambiente di confronto per pacifisti, anarcolibertari, ecologisti, antimilitaristi, anticlericalisti, antirazzisti, antifascisti e ogni altro genere di persone che sogna un mondo più pulito, solidale e libero. Il discorso d'odio è bandito, la pubblicità pure. Niente contenuti a pagamento, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Su questo sito, grazie al software libero Mastodon, il proprietario dei tuoi dati sei tu! Senza pubblicità, senza paywall, senza algoritmi, senza cookies di profilazione, è indipendente, senza azionisti, investitori o gruppi/circoli/centri a cui dover riferire, senza tracciabilità. Sociale.network non è un social commerciale, non ha alcun scopo di lucro, nessuno ti spia, nessuno analizza cosa stai facendo, nessuna fastidiosa registrazione, niente dati personali, niente costi premium, nessuna notifica fastidiosa, nessuna email e niente banner pubblicitari. Sociale.network è una iniziativa dell'associazione culturale altrinformazione.net e dell'associazione peacelink.it